Posted on feb-24-2009

La mia passione per l’Australia

Perché andare in Australia?

L’Australia mi ha sempre affascinato fin da bambina. Mi ricordo che c’era un cartone animato ambientato in questa terra lontana che parlava, appunto, di una bimba dai capelli biondi, stile “Candy Candy”, che viveva in una fattoria con la madre vedova e, ancora oggi, sorrido al ricordo di come restavo incollata alla TV ad ogni puntata. La storia di un continente così giovane che inizialmente era abitato da galeotti ai lavori forzati, dove vivevano quegli strani uomini tutti pitturati in viso che mangiavano bacche e giravano mezzi nudi, mi affascinava ed incuriosiva.

Poi, le storie che solitamente la nonna mi raccontava sugli italiani che nel dopoguerra emigravano in Australia, dove c’era tanta offerta di lavoro e, soprattutto, il fatto che donne giovani decidevano di partire affrontando una lunga e certo non confortevole navigazione per sposare uomini australiani mai visti e conosciuti se non in modo epistolare, mi toccava il cuore. Mi sembrava già strano che potesse esistere un Paese dove c’era poca gente e lo Stato dava addirittura denaro e terre affinché altre persone decidessero di trasferirvisi, che dovesse addirittura reclutare donne dall’estero era quasi pazzesco! Così è nata la mia particolare passione per questo Paese, passione che ho sempre coltivato come meglio potevo, a seconda della mia età e delle mie conseguenti diverse possibilità. Poi, superati abbondantemente i diciotto anni, terminati gli studi e già inserita nel tanto ormai difficile mercato del lavoro, finalmente sono riuscita a coronare il mio sogno di bambina: andare in Australia!!!

Ricordo che la paura era tanta, mista ad impazienza e adrenalina allo stato puro. Tante volte avevo sfogliato riviste e libri specializzati ed internet era ormai già in grado di “trasportarti” in un viaggio virtuale in qualsivoglia angolo di questo gigantesco Paese ed avevo anche avuto modo di parlare con gente che già c’era stata e addirittura avevo conosciuto australiani in vacanza in Italia ma nonostante tutto, affrontare un viaggio da sola, perché così volevo, mi metteva un po’ di paura. La brama di andarci ha però superato ogni mio dubbio ed ora, a distanza di qualche anno dal mio primo sbarco in Australia, ringrazio quella bambina dai capelli biondi che viveva in una fattoria con la sua mamma nei dintorni di Sydney…

Del mio primo viaggio in Australia ricordo tutto come se fossi tornata ieri e, spesso, nei momenti di malinconia, mi riguardo le tante foto dei bellissimi posti che ho visitato. Ogni foto è come la copertina di un libro che racconta una tappa del mio viaggio, con i luoghi stupendi che ho visto, i compagni di viaggio e la gente del posto che ho conosciuto. In alcuni ci sono voluta ritornare perché tanto mi avevano rapito il cuore, in altri spero di aver la possibilità di farlo presto.
Se dovessi riassumere in una sola frase perché mi piace tanto questo Paese, direi che l’Australia è un concentrato di bellezza, di cordialità e di tranquillità. Di luoghi meravigliosi e per tutti i gusti ne possiede tanti, è inutile ripeterlo, ma quello che più mi piace assaporare ogni volta che ci vado è lo stile di vita degli australiani, il loro modo informale di porsi, la loro cordialità, la loro “gioventù intellettuale” che li porta ad essere attratti da ogni cosa e, da ultimo, la loro voglia di aggregazione che si nota nei giorni di festa, quando è facile vedere giovani e famiglie intere cucinare allegramente l’immancabile carne alla griglia, nei barbecue che stabilmente sono posizionati in ogni parco, giardino e spiaggia d’Australia.

E, ancora più insolito e allo stesso tempo bello, è vedere come a fine giornata, ogni parco, giardino o spiaggia viene lasciato in ordine e pulito come era all’alba, nonostante la gente, i bimbi piccoli, il cibo e le birre, sì le tante birre, consumate! Ecco, quello che mi piace dell’Australia, al di là della meravigliose attrazioni naturalistiche che possiede, è questo spirito di appartenenza ormai smarrito qui da noi, che ti fa sentire parte di un tutto nonostante gli impegni, il lavoro, la famiglia, le difficoltà che ciascuno può avere, questa voglia di stupirsi anche di cose piccole e di non dare tutto per scontato. E se penso a quando bambina dicevo: “Nonna, l’Australia è la gallina dalle uova d’oro”, capisco che, nell’innocenza dei miei pochi anni, ero riuscita già a carpire il segreto di questo Paese.

Tagged Under : , ,

Scrivi un commento

australia l  nuova zelanda l  isole fiji l  polinesia l  altre destinazioni l  informazioni l  itinerari l  crea itinerario l  liste nozze l  contatti l  chi siamo l  dove siamo l  newsletter l  blog l  reception on line l  viaggi individuali l  viaggi di nozze l  viaggi di gruppo l  viaggi avventura l  termini e condizioni l  mappa del sito l  cookie
realizzato da pensareweb - copyright 2008