Posted on feb-27-2009

Mangiare e bere in Australia

Ma com’è il cibo in Australia?

Non c’è italiano che, in previsione di un viaggio in Australia, non si sia fatta la fatidica domanda da un milione di dollari: “ma cosa si mangia in Australia?” o addirittura “ma come si mangia là?”.

Abituati alle delizie della cucina di casa nostra, è naturale essere un po’ titubanti rispetto alle abitudine gastronomiche altrui, soprattutto quando si parla di paesi cresciuti sotto l’egida dei sudditi della corona britannica che sicuramente non brilla ai fornelli!!!

Anche in Australia si può bere dell'ottimo vino

Anche in Australia si può bere dell'ottimo vino

L’Australia dei giorni d’oggi è ancora una volta in grado di stupirci, anche a tavola. Vuoi per l’influenza delle diverse comunità di immigrati provenienti dall’Europa, dall’Asia e dalle isole vicine, vuoi per la curiosità ed entusiasmo degli stessi australiani che subiscono il fascino delle cucine straniere, l’Australia può ora contare su una vasta scelta di piatti e di prodotti alimentari che anche solo 30 anni fa era impensabile.

Certo, la cucina australiana ha i suoi natali nelle tradizioni gastronomiche dei primi europei, per lo più galeotti che qui giunsero nel 18° secolo, origine facilmente riscontrabile nella semplicità e frugalità dei pasti, solitamente a base di un piatto unico (carne o pesce) ed accompagnato dalle immancabili patate e verdure bollite. La fantasia, i colori, i sapori e l’estro culinario si sono sviluppati col tempo, grazie al fiorire di ristoranti, bar, chioschi, take-away di proprietà di stranieri trasferitisi in terra australiana alla ricerca del benessere economico.

Victoria Bitter

Victoria Bitter

Come spesso accade, anche in Australia la cucina si è dimostrata essere un importante vettore d’integrazione e di sviluppo che ha consentito agli australiani di aprirsi a realtà culturali fino a poco tempo fa lontane e sconosciute e, alle comunità straniere, di adattare gli usi e costumi dei Paesi di provenienza in modo brillante e più consono alla nuova patria. Quest’interazione di razze, usi, abitudini e lingue trova nella tavola una valida alleata permettendo, in modo gioviale e leggero, di sperimentare nuovi piatti, di ricercare nuovi prodotti e soprattutto di rivisitare quelli più “gettonati” alla moda australiana.

Da qui, nasce la nuova e fortunata espressione “Modern Australia” coniata per indicare, tutti quei piatti di ispirazione italiana, francese o asiatica e che non sono autenticamente italiani, francesi o asiatici. È un raffinato modo tutto “made in Australia” che sta a segnalare una nitida svolta, dal punto di vista culinario, di questo grande Paese che molto può offrire in termini di prodotti agricoli, vinicoli, ittici e che sta affinando un palato degno di uno chef a 5 stelle.

Tutto ciò non ci deve, però, far pensare all’Australia come ad una seconda Italia, ma sicuramente durante il vostro soggiorno troverete “pane per i vostri denti” e avrete modo di assaggiare non solo piatti tipici italiani, egregiamente preparati, soprattutto a Melbourne e Sydney, ma anche pietanze delle cucine esotiche come la cinese, l’indiana, la fijana, la nipponica, la caraibica ecc… e senz’altro avrete di che divertirvi.

vegemite1

Vegemite

Un caratteristico prodotto che gli australiani hanno eletto a loro icona nazionale è senz’altro il “Vegemite”, una crema salata ricavata da estratto di lievito molto simile alla “Marmite” inglese. Si mangia spalmata sul pane a colazione e gli australiani ne vanno davvero pazzi. Se vi dovesse capitare di trovarla sul buffet di qualche colazione in australia, sappiate che noi italiani la confondiamo facilmente con una crema a base di cioccolata ma vi posso garantire che il sapore è del tutto diverso e non particolarmente gradevole ad un primo assaggio, per cui provatela con attenzione.

Da non dimenticare, inoltre, che l’Australia non è solo un Paese dove vige uno spiccato rispetto per la natura ma anche è particolarmente sensibile alle esigenze di chi ha rinunciato al consumo di carne. Troverete menu vegetariani un po’ in tutti i locali, dai più costosi ai più economici e addirittura nei bar e nei supermercati. Anche gli amanti della carne o del pesce sono capitati nel posto giusto: in Australia, infatti, si può mangiare dell’ottima carne di agnello, manzo, emù fino ad arrivare a sperimentare la carne di coccodrillo, di serpente o di canguro. Il pesce poi, è in assoluto il cibo migliore: gamberoni, ostriche, aragoste, capesante sono davvero una prelibatezza.

E, a stomaco pieno, non dimenticatevi di assaggiare il “pav”, tradizionale dessert a base di meringa con panna e frutto della passione o di ordinare una gigantesca fetta di torta completamente immersa nel cioccolata e cosparsa di cocco grattugiato. Se poi alla buona tavola volete unire un buon bicchiere di vino o una pinta di birra, non rimarrete davvero delusi. Come numerose e prestigiose sono le case vinicole, soprattutto nel South Australia, che producono ed esportano in tutto il mondo favolosi Cabernet Chauvignon, Riesling, ed altri ancora, così non vi è pub che non sia in grado di offrire dell’ottima birra locale, di diverse gradazioni alcoliche e un po’ per tutti i gusti. Unica raccomandazione per chi deciderà di guidare durante il suo viaggio in Australia, prestate attenzione e, soprattutto, rispettate le regolamentazioni alcolimetriche perché in Australia non scherzano!

Tagged Under : , , , ,

Scrivi un commento

australia l  nuova zelanda l  isole fiji l  polinesia l  altre destinazioni l  informazioni l  itinerari l  crea itinerario l  liste nozze l  contatti l  chi siamo l  dove siamo l  newsletter l  blog l  reception on line l  viaggi individuali l  viaggi di nozze l  viaggi di gruppo l  viaggi avventura l  termini e condizioni l  mappa del sito
realizzato da pensareweb - copyright 2008